Sono un genere ovviamente piuttosto di nicchia ed estremamente particolare. Uno degli aspetti infatti più entusiasmanti del Gioco di Ruolo sta proprio nel poter stare con gli altri e confrontarsi con essi, in un universo fatto di fantasia in cui le disuguaglianze scompaiono e a volte tutto ha paradossalmente più senso rispetto al mondo reale.

Eppure esistono anche loro... pochi! Dannatamente pochi! Soprattutto per un momento storico come questo!
Ma sono davvero splendidi ed ognuno, per nostra fortuna, ci offre una esperienza di gioco diversa.

Parliamo dei Giochi di Ruolo in solitario.

DUNGEONS

Diventato un classico per chi ha poco tempo, questo GdR realizzato da Dungeoneer Games ti porta ad esplorare velocemente un dungeon nel tentativo di arraffare tesori e superare la quest scelta. Niente mappe da disegnare, generazione casuale delle sfide che si trovano nelle varie stanze e dopo averne superate una decina si arriva alla sfida finale. Personaggi già pronti all'uso... si parte con un solo eroe ma se volete di più, con il manuale Advanced arrivi ad usare un piccolo party e con il Companion esci dal dungeon e cominci a viaggiare in un mondo con aree che si generano di volta in volta in modo diverso.... include anche una colonna sonora immersiva per staccare dal mondo reale, almeno per una mezzoretta.

FOUR AGAINST DARKNESS

Altro grandissimo titolo sull'esplorazione dei Dungeon in stile Old School. Realizzato da Andrea Sfiligoi, che non dovrebbe ormai avere più bisogno di presentazioni, propone avventure di esplorazione e combattimento con un party di 4 personaggi. A differenza di Dungeons, il gioco è perfetto per chi vuole ritrovare il gusto di disegnare le mappe come quando si giocava al tavolo, generando casualmente incroci, stanze, corridoi in partite di qualche ora... tante sfide da affrontare con tattiche e impegno vi metteranno alla prova. Dubbioso all'inizio sulla generazione del dungeon mi sono piacevolmente ricreduto... Funziona dannatamente bene e se amate le mappe dei dungeon, ve ne usciranno di notevoli.

LA CREATURA

Il genere che non ti aspetti... e come si potrebbe! Narrattiva ci stupisce ancora una volta con un gioco originale, coinvolgente e stavolta anche stravolgente! Un gioco che dura una settimana in cui ci troveremo a scrivere un piccolo diario, da distruggere assolutamente a fine partita ed in cui, rispondendo alle domande e alle scene suggerite dalle carte che pescheremo, affronteremo e descriveremo il nostro rapporto con una creatura aliena. Dannatamente ed intimamente profondo.

Se volete quindi assentarvi da questo mondo per un tempo più o meno lungo, e ritrovarvi ancora una volta a giocare con la vostra fantasia, ora sapete che potete farlo anche in tempo di pandemia!