Non andare nel bosco d'inverno

Nuovo

Non Andare nel Bosco d'Inverno è un gioco di narrazione di terrore e folclore. I giocatori interpretano popolani costretti ad avventurarsi in una foresta stregata per scoprirne i sinistri segreti. Il gioco usa semplici regole e uno stile narrativo unico allo scopo di creare storie paurose.

Maggiori dettagli

1 Articolo

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

12,00 €

Scheda tecnica

Autore Clint Krause
Strumenti di gioco Dadi a 6 facce
Dimensioni 152 x 227
N° pagine 80
Copertina Morbida (Brossurato)
Anno di pubblicazione 2013

Dettagli

Non Andare nel Bosco d'Inverno è un gioco di narrazione di terrore e folclore.

I giocatori interpretano popolani costretti ad avventurarsi in una foresta stregata per scoprirne i sinistri segreti. Il gioco usa semplici regole e uno stile narrativo unico allo scopo di creare storie paurose.

Il gioco include le "Leggende di Winter Wood", l'oscuro folclore che circonda Winter Wood e il vicino villaggio. Con contributi di Jason Morningstar (Fiasco, Grey Ranks), Daniel Bayn (Wushu, Secrets and Lies), Jason L Blair (Little Fears, Streets of Bedlam), Jeremy Keller (Technoir, Chronica Feudalis), Rafael Chandler (Dread, Spite), Daniel Moler (Red Mass), Andrea Sfiligoi (Familiars, Tales of Blades and Heroes), Davide Mana e Chiara Prezzavento.

Con un regolamento semplice, progettato per essere giocato attorno ad un falò, Non Andare nel Bosco d'Inverno è un gioco di ruolo ideale per one-shot da due a sei giocatori e grazie alle cinque avventure già pronte, sarà possibile giocare da subito senza tanti preparativi.

L'edizione italiana è una edizione unica al mondo. Corrisponde infatti alla seconda e definitiva edizione Americana, con l'aggiunta di 4 nuove leggende e uno scenario scritta da autori italiani.


SCARICA MATERIALE AGGIUNTIVO GRATUITO DAL CANALE TDG DRIVE DELLA TERRA DEI GIOCHI

Scarica materiale gratuito dal canale Google Drive della Terra dei Giochi

Recensioni (3)

F Marco

giu 15, 2017
4
(4/5
Ottimo GDR narrativo adatto a una serata a tema horror. Meccanica praticamente ridotta ai minimi termini e quindi ideale anche per chi non ha mai giocato ai GDR. Scopo del gioco è inquietare e spaventare. La responsabilità del Master quindi sta el creare una storia di paura e nel mantenere alta la tesione. Compito dei giocatori sarà quello di voler entrare in questo mondo spaventoso, di farsi coinvolgere e di scoprire come andrà a finire. Unico neo la longevità. A mio avviso si può rigiocare ma a distanza di qualche settimana.
Alex

ago 29, 2016
5
(5/5
Gioco semplice e dalle meccaniche intuitive, perfetto per fare una giocata quando non si ha voglia di fare schede lunghe e laboriose. La tematica horror nello stile The Village e Sleepy Hollow può piacere o meno. L'idea di narrare l'avventura come in un ricordo è geniale.
Gabo Rambo

ago 9, 2016
4
(4/5
GdR d'atmosfera, semplice, con regole che si spiegano in meno di 5 minuti, adatto anche ai neofiti.. ideale in partite "one shot" e non adatto a lunghe campagne. Provato in un paio di occasioni, mi ha sempre ben impressionato. L'uso dei dadi è veramente minimo.. si comincia con narrare una storia.. poi a mano a mano i giocatori ci vengono calati dentro.. creando velocemente dei personaggi delineando solo alcuni minimi dettagli.. nome, professione e poco altro.. Il suo punto di forza è tutto legato all'ambientazione, all'atmosfera che si viene a creare fra i giocatori, alla loro immedesimazione.. Le storie ci immergono in quel clima di orrore e superstizione tipico della caccia alle streghe.. con le forze del male annidate in un simbolico bosco al limite del villaggio.. un bosco ovviamente pieno zeppo di malfiche presenze.. consigliato a tutti gli amanti dell'horror e dei GdR prettamente narrativi.
Pagina:1
Aggiungi recensione
Valutazione:*
Nome:*
Email:*
Testo:*
 

Accessori